Pulire la Cucina Procedura corretta

 

Pulisci le piastre di cottura. Che tu usi una cucina elettrica o a gas, ogni tanto va data una bella ripulita alle piastre. Possono essere rimosse e lavate a mano con acqua tiepida e detersivo. Se hai la fortuna di possedere piastre che possono essere messe in lavastoviglie, avvia pure un ciclo di lavaggio dopo aver eliminato gli eccessi di cibo con una spugna. Per quanto riguarda le piastre elettriche, utilizza una spugnetta umida per rimuovere ogni traccia di sporco [1].

  • Anche pulire la griglia del piano cottura è importante. Se non è smaltata, utilizza una spugna leggermente abrasiva per pulirla, altrimenti una spugnetta morbida.

 

2

Pulisci la superficie del piano cottura. Utilizza una spugna e un prodotto apposito, altrimenti puoi acquistare salviette disinfettanti o la candeggina per sciogliere le macchie. In generale, se dovessi macchiare la superficie con il grasso, ripulisci subito: sarà più difficile farlo una volta indurito.
3
Rimuovi le manopole e lavale nel lavandino. Utilizza acqua tiepida e un detersivo per piatti delicato. Evita i prodotti contenenti sostanze abrasive o ammoniaca, dal momento che queste componenti elimineranno i segni delle manopole.
4
Pulisci la parte esterna della cappa. Utilizza un panno dopo averlo inumidito con acqua saponata. Elimina la schiuma con uno straccio umido e poi passa un panno asciutto. Una volta al mese, rimuovi i filtri della cappa e immergili in acqua tiepida saponata. Strofinali delicatamente per pulirli, poi lasciali asciugare accuratamente prima di rimetterli al proprio posto [2].
  • Se hai una cappa di acciaio inossidabile, usa un prodotto pensato appositamente per questo materiale.